Loading...

Biologico

La svolta

Nel 2015 abbiamo preso la decisione per le nostre famiglie, per la nostra azienda, e per l’ambiente che ci circonda, di intraprendere un percorso di conversione all’agricoltura biologica dei vigneti che ci ha portato ad avere la prima vendemmia di uva Bio nel settembre 2018.

La scelta Bio

L’agricoltura biologica basa la sua azione sui seguenti principi:

Suolo

Salvaguardare e potenziare la vita e la fertilità naturale del suolo.

Biodiversità

Preservare la varietà di organismi viventi, nelle loro diverse forme, nel rispettivo ecosistema.

Pianta

Nutrire le piante attraverso gli organismi che l’ecosistema fornisce.

RIFERIMENTO: ART 4 e 5 REGOLAMENTO CE N°834/2007.


Un organismo di controllo terzo certifica la produzione biologica dal vigneto alla cantina.
Organismo di controllo autorizzato dal MiPAAFT IT BIO 015. Operatore controllato n° 29144.

Biologico in vigneto

COSA SI
• Concimi organici per accrescere la fertilità del suolo.
• Trattamenti con prodotti di origine naturale, consentiti in agricoltura biologica.
• Utilizzo di sensori e modelli previsionali per intervenire con trattamenti mirati, in base alla reale necessità.
• Sfalcio a filari alterni, inerbimento sottofila/lavorazioni minime che implicano meno passaggi in campo e un’emissione inferiore di CO2.
• Salvaguardia degli insetti utili/biodiversità, anche attraverso il loro ripopolamento.
• Creazione e cura delle siepi.
• Irrigazione di soccorso con impianto a goccia.
• Utilizzo di irroratrice a recupero.

COSA NO
• Concimi e diserbi chimici.
• Fitosanitari e insetticidi di sintesi.
• Paesaggio agroindustriale.
• Spreco risorse idriche.
• Dispersione miscela fitosanitari.

Biologico in cantina

L’attenzione per l’ambiente e per il consumatore non si ferma al vigneto; continua nella trasformazione delle uve in vino e nella successiva conservazione. • Garanzia zero residui nel vino.
• Riduzione solfiti.
• Pannelli fotovoltaici per il fabbisogno energetico della cantina.
• 100% energia pulita da fonti rinnovabili.
• Utilizzo di materiali di consumo riciclati, se disponibili.
• Serbatoi e deposito bottiglie termocondizionato per mantenere nel tempo la qualità dei nostri vini.
• Piano di autocontrollo HACCP e completa tracciabilità del prodotto.